Seleziona una pagina

Pioneer lancia sul mercato un nuovo giradischi a trazione diretta adatto sia ai dj che agli appassionati della musica in vinile. Il PLX 500, così si chiamerà il nuovo prodotto della casa giapponese, sarà nei negozi da settembre, e si propone come il fratello minore, ma non troppo del PLX 1000.

Non abbiamo naturalmente avuto ancora l’occasione di sentire questo giradischi suonare dal vivo, ma da quello che si può immaginare, questo prodotto sarà un’ottima soluzione, soprattutto per chi vuole sentire e suonare i dischi in vinile senza spendere una fortuna per l’attrezzatura. Il PLX 500 infatti viene proposto ad un prezzo di mercato di 349 euro, che è circa la metà del prezzo del PLX 1000. Se si tiene conto del fatto che il design è simile a quello del mitico Technics SL 1200, è facile capire che più di qualcuno vorrà avere questo piccolo gioiellino nella sua console.

pioneer PLX-500

Com’èil PLX 500?

Bello, all’ apparenza sembra proprio bello. Il design è simile a quello del PLX 1000, si nota l’aspetto tipico del giradischi da console dj, con il fader per il pitch bend. Le colorazioni proposte sono due, bianco e nero, per adattarsi, come scrivono nel sito della Pioneer, alla tua attrezzatura.

Come funziona?

Non avendolo provato dobbiamo affidarci alle impressioni e alle informazioni trovate in rete, e dobbiamo dire che ha fatto proprio una bella impressione. Il deck è a coppia elevata in modo da rendere questo giradischi l’ideale anche per lo scratching. Bisogna tenere conto che il prodotto viene fornito con tutti gli accessori, puntina, panno antiscivolo e cartuccia, e in pratica si può tirare fuori dalla scatola e attaccare al mixer per suonare.

pioneer PLX-500

Usb e interazione con il computer

Il PLX 500 è un giradischi dotato di presa USB per poterlo collegare direttamente al pc o al mac. Grazie al software Rekordbox, è possibile registrare i brani dal vinile al formato Wav ad alta definizione, trasformando così le tracce del disco in comodi file audio da poter suonare con i vari media player in commercio. Il software Rekordbox riconosce l’inizio di un brano e anche le pause del disco, in modo tale da creare file separati per le varie tracce presenti sul vinile. L’interazione tra harware e software è garantita da Pioneer, secondo cui il software rekordbox lavora in maniera eccellente con il computer, e una volta installata e avviata l’applicazione, riconosce il disco quando parte e inizia la registrazione.

pioneer PLX-500

Conclusioni

Per quello che possiamo sapere senza aver provato il prodotto, possiamo dire che il PX 500 è una bella sorpresa. Se le aspettative verranno rispettate, ci troveremo ad avere in commercio un giradischi adatto sia per i dj che per gli appassionati di vinile, da mettere sia in console o nel mobile del soggiorno di casa, ad un prezzo tutto sommato non troppo elevato e con delle caratteristiche professionali. Pioneer è da sempre una garanzia per quando riguarda i prodotti da dj o per i prodotti audio in generale, e non abbiamo quindi motivo di dubitare della qualità di questo giradischi. Aspettiamo quindi settembre per poter fare una recensione completa del prodotto, e consigliamo a chi volesse acquistare un nuovo giradischi, senza spendere un capitale, di iniziare a mettere via qualche soldino, perché un mese fa presto a passare… Aspettate settembre per una recensione completa su console dj.